Giornata lombarda per Renzi: a Lodi visita nella fabbrica del Jobs act

Matteo Renzi a Lodi per visitare la ICR, storica azienda lodigiana nel campo dei profumi che con quasi 200 assunti è diventata la fabbrica simbolo della recente riforma del lavoro.

Leggi l’articolo su Corriere.it

In Regione Lombardia c’è un problema grande quanto Palazzo Lombardia

alf“In Regione Lombardia c’è un problema grande quanto Palazzo Lombardia. Prima Mantovani, vicepresidente e assessore alla sanità, arrestato, poi Garavaglia assessore al bilancio, indagato, oggi Fabio Rizzi, suo braccio destro e padre della riforma sanitaria, arrestato. Abbiamo più volte denunciato l’assenza di un sistema regionale dei controlli efficace che garantisca trasparenza, ma è del tutto evidente che Maroni, assessore alla sanità, anche lui a processo, ha una enorme responsabilità politica. Si è dimostrato incapace di garantire discontinuità rispetto agli scandali dell’era formigoniana e di recidere il legame malato tra politica e sanità. Mesi fa abbiamo presentato una mozione di sfiducia nei suoi confronti ma lui ha sempre negato ci fossero problemi. Gli episodi di cronaca giudiziaria lo riportano alla cruda realtà, stavolta ne deve trarre definitivamente le conseguenze”.

Presentato il ‘Resoconto di metà mandato’ dell’Amministrazione comunale

Presentato il primo ‘Resoconto di metà mandato dell’Amministrazione comunale in carica. 

Il Sindaco Simone Uggetti ha reso noto oggi il documento, frutto di un paziente lavoro di raccolta e organizzazione dei dati riferiti al percorso amministrativo iniziato nel giugno 2013 che si concluderà nella primavera 2018. I primi due anni e mezzo si riferiscono dunque a obiettivi e azioni realizzate sino al dicembre 2015: una sorta di ‘punto della situazione’, volto a rendere conto ai cittadini del lavoro svolto.     

“L’idea che ci anima – dichiara Simone Uggetti – è quella di agire con chiarezza e trasparenza, senza enfasi, per portare un contributo di conoscenza, che è la premessa fondamentale per la partecipazione ed il confronto. Sono stati due anni e mezzo molto intensi, ricchi di fatti e di realizzazioni, di obiettivi centrati e di altri non ancora completamente raggiunti: risultati importanti sul fronte dell’estensione dei servizi alla cittadinanza e del potenziamento delle infrastrutture, ma anche criticità e problemi che abbiamo sempre cercato di affrontare con serietà”.   

continua  a leggere

Consulta qui il resoconto in pdf