Archivi categoria: ELEZIONI

Ci rimettiamo in cammino

03_manifesto-70x100
Ci rimettiamo in cammino. Dopo un viaggio lungo, fatto di importanti conquiste, di tante speranze trasformate in realtà, di obiettivi pensati e solo sfiorati, ora da realizzare definitivamente. Ci rimettiamo in cammino perché abbiamo voglia di fare, di costruire, di lavorare insieme, perché vogliamo bene alla nostra città, alla sua gente, alla sua anima. Lodi è una città che chiede cura ed attenzione. E noi, tutti uniti, con umiltà e solida competenza supportiamo il nostro candidato Sindaco Carlo Gendarini. C’è un Pd nuovo e arricchito dall’esperienza e dalla buona volontà di tante persone che hanno deciso di impegnarsi per far crescere ancora Lodi, migliorarla sempre di più. Volti nuovi e preparati, che in molti casi si avvicinano per la prima volta alla politica, pronti a mettersi a fianco di chi ha più esperienza per garantire nuovo slancio alla nostra città. Molti i traguardi da raggiungere, le sfide da vincere, le famiglie da aiutare, le opportunità di lavoro da creare. E lo dovremo fare con le nostre rinnovate forze, a partire proprio da Carlo Gendarini, che come vostro Sindaco sarà garanzia assoluta di alto profilo morale, capacità amministrativa, slancio ideale e visione progettuale. Ci rimettiamo in cammino, allora, sicuri di volere, tutti insieme, una Lodi più viva e sicura, ancora più verde e più serena, più forte e rinnovata. Una città che possa continuare a rivelarsi solidale e concreta, aperta, governata da persone che sanno ascoltare i bisogni di tutti. Nella convinzione che quando un Sindaco fa bene il suo lavoro, migliaia di persone vivono meglio. Percorriamo questo cammino tutti insieme, con Carlo Gendarini Sindaco. E con Lodi, sempre, nel cuore.

Verso Lombardia 2018… ma anche prima!

Vi aspettiamo il prossimo venerdì 13 novembre alla tappa lodigiana del tour delle 12 province lombarde che il PD Lombardo e il Gruppo consiliare PD in Regione stanno svolgendo in questi giorni.
L’obiettivo è quello di costruire in modo condiviso il percorso che porterà alle prossime elezioni regionali (che siano a scadenza naturale oppure prima), conquistando con il centro-sinistra il consenso della maggioranza dei lombardi.
Diversamente dal passato, quando si è scelto prima il candidato e poi il progetto, si vuole qui invertire la rotta, ponendo le basi per un progetto vincente nel quale tutti i democratici lombardi siano protagonisti.

L’appuntamento dunque è venerdì sera alle ore 20.45 presso la Sala Rivolta (ridotto del Teatro alle Vigne) di Lodi.
Saranno presenti, accanto al segretario provinciale Santantonio, il segretario regionale Alfieri, il capogruppo regionale Brambilla, il segretario regionale dei Giovani Democratici Gazzonis e poi sindaci ed amministratori del Lodigiano.

E’ la volta buona per voltare pagina in Lombardia!

volantino-page-001

Consultazione 1° marzo, tutti i seggi del Lodigiano

xlogo_PD-277943f556e0295fc7b47f6a36a65cf4.png.pagespeed.ic.mrISJ3OCGG

http://pdlatua.it/

Dopo gli slogan secessionisti, la macroregione e la regione a statuto speciale, è arrivata la volta del referendum consultivo da 30 milioni di euro per domandare ai lombardi se, nel rispetto dell’unità nazionale e delle autonomie riconosciute degli articoli 116 e 117 della Costituzione, la Regione possa chiedere al Governo, fra un paio d’anni, forme maggiori di autonomia. Richiesta che però, essendo già di competenza della Giunta Regionale, inficia la necessità e l’opportunità di una consultazione popolare.
Per questo il Partito Democratico Lombardo ha votato contro la forzatura in Consiglio regionale di Lega, centrodestra e Movimento 5 Stelle. Perché ritiene questo voto uno spreco di denaro eccessivo e una perdita di tempo.
Crediamo invece che la riforma del Titolo V votata dal Parlamento vada nella direzione di un regionalismo rivisitato e aggiornato. Il pareggio di bilancio che è stato inserito può infatti portare a maggiori forme di autonomia per le Regioni virtuose. E qui esiste lo spazio della politica per riconquistare autonomia. Per questo non occorrono prove di forza.
Per noi democratici, che nel DNA abbiamo le primarie, chiedere l’opinione dei cittadini è fondamentale, ma non lo è addebitarne i costi ai contribuenti. Per questo, rilanciamo con una nostra consultazione popolare che si terrà domenica 1 marzo in tutta la regione, senza costi per i contribuenti. Solo nel Lodigiano, saranno allestiti dai militanti Pd ben 36 seggi, presso i quali sarà possibile ascoltare l’opinione dei cittadini su abolizione delle Regioni a statuto speciale, accorpamento dei piccoli Comuni e anche sul futuro della nostra Provincia nell’ambito della Riforma Delrio. Tutti possono esprimersi.

Ecco i seggi del Lodigiano, presso i quali domenica, oltre che votare, sarà possibile anche fare o rinnovare la propria tessera!

Dalle ore 9 alle ore 18:
CASALPUSTERLENGO, via Trieste 43
CODOGNO,via Vittorio Emanuele
LODI, piazza Vittoria al mattino, via Raffaello all’ex cdz il pomeriggio

Dalle ore 9 alle ore 12:
BORGHETTO LODIGIANO, piazza Mercato
BORGO SAN GIOVANNI, sala Unità d’Italia
BREMBIO, piazza Matteotti
CASALETTO LODIGIANO, via Mazzini
CASELLE LANDI, in Comune
CASELLE LURANI, in Comune
CASTIGLIONE D’ADDA, centro Madre Rachele
CASTIRAGA VIDARDO, via Roma
CAVENAGO, biblioteca
CORNO GIOVINE, sala Europa
CRESPIATICA, sala civica
GRAFFIGNANA, centro civico Cultura
GUARDAMIGLIO, via Cavour
LIVRAGA, via Dante
LODIVECCHIO, piazza Vittorio Emanuele II
MAIRAGO, piazza Roma
MASSALENGO, piazza della Pace
MULAZZANO, in Comune
OSSAGO LODIGIANO, piazza della chiesa
SALERANO SUL LAMBRO, piazza Maggiore
SAN FIORANO, piazza Roma
SAN MARTINO IN STRADA, palestra Cipolla
SAN ROCCO AL PORTO, via Roma
SANT’ANGELO LODIGIANO, biblioteca
SANTO STEFANO LODIGIANO, biblioteca
SECUGNAGO, ex municipio
SORDIO, largo Roma
TAVAZZANO, in Comune
TURANO LODIGIANO, piazza XXV Aprile
VALERA FRATTA, centro civico
ZELO BUON PERSICO, centro civico